Via G. Di Vincenzo 2, 67100 L'Aquila, Italy, +39 0862 318054

Passeggiata per la città

italiano Descrizione percorso

Una piacevole passeggiata alla scoperta delle meraviglie architettoniche della città. Partendo dall'Hotel Residence Azzurro si raggiunge poco dopo la Fontana delle 99 Cannelle. Una breve salita, e ci troviamo su via XX Settembre, da cui raggiungiamo facilmente la Villa Comunale, e a seguire la Basilica di Collemaggio. Altra salita e siamo nel cuore della città, ovvero a Piazza del Duomo dove possiamo ristorarci in uno dei bar o ristoranti della zona. Da non perdere la Basilica di San Bernardino, da poco riaperta al pubblico. Da qui raggiungiamo il Forte Spagnolo, costruito nel 1534, in attesa di essere nuovamente aperto al pubblico, dopo il sisma del 2009. Passando per il nuovo Auditorium costruito da Renzo Piano, arriviamo alla Fontana Luminosa, uno dei monumenti simbolo della città. Anche se gravemente danneggiate, le chiese di Santa Maria Paganica e San Pietro a Coppito, meritano una deviazione per essere ammirate. Dopo una simile camminata, probabilmente sarete stanchi, ma non preoccupatevi: da adesso in poi, fino all'hotel, è tutta discesa.

english Route description

A pleasant walk to experience the architectural wonders of the city. Starting from the Hotel Residence Azzurrowe can reach shortly Fontana delle 99 Cannelle. A short climb, and we are on Via XX Settembre, from where easily reach the Villa Comunale, and to follow the Basilica di Collemaggio. Another climb and we are in the heart of the city, or to the Piazza del Duomo where we can refresh ourselves in one of the bars or restaurants in the area. Do not miss the Basilica di San Bernardino, recently opened to the public. From here we reach the Forte Spagnolo, built in 1534, waiting to be re-opened to the public after the earthquake of 2009. Turning to the new Auditorium built by Renzo Piano, we arrive at the Fontana Luminosa, one of the symbols of the city. Although severely damaged, the churches of Santa Maria Paganica and San Pietro a Coppito, worth a detour to be admired. After such a trek, you'll probably be tired, but do not worry: from now on, to the hotel, it's all downhill.